Verruche comuni o porri, plantari ecc.: rimedi naturali

0
17

Quali sono i rimedi naturali più efficaci contro le verruche? La verruca è una  formazione epidermica causata dal papilloma virus umano (HPV).

Le verruche possono comparire a qualsiasi età, ma sono più frequenti nei bambini e negli adolescenti; il contagio avviene per contatto e di solito in docce pubbliche, piscine, palestre, saune oppure scambiandosi asciugamani, guanti, ciabatte ecc. Tra gli altri fattori predisponenti abbiamo lo stress, la cattiva alimentazione e l’indebolimento delle difese immunitarie.

A seconda delle sedi di sviluppo, le verruche vengono classificate in: verruche comuni (conosciute anche come verruche volgari o porri), plantari, piane e genitali.  Le verruche comuni sono le più frequenti, hanno il colore della pelle, una superficie rugosa e compaiono sul dorso delle mani o sulle dita; le verruche plantari compaiono sul piede, mentre le verruche piane, più frequenti nei soggetti giovani, sono di dimensioni di pochi millimetri e si formano sul volto o sul dorso delle mani, più difficili da riconoscere e di colore della pelle o tendente al rossastro. Infine le verruche genitali si sviluppano nella regione ano-genitale.

Indice dei contenuti

Rimedi contro le verruche

Tendenzialmente le verruche tendono a scomparire da sole, altrimenti, esistono dei rimedi medici, farmacologici e anche dei rimedi naturali, che a volte si dimostrano efficaci e risolutivi. Tra i rimedi medici più utilizzati vi sono l’elettrocoagulazione, il laser e la crioterapia mediante l’azoto liquido.

Rimedi naturali contro le verruche

Fortunatamente per chi non volesse sottoporsi a trattamenti medici più o meno invasivi e dolorosi, ci sono dei rimedi naturali contro le verruche, tutti validi, ma uno in particolare si dimostra sorprendentemente efficace; si tratta dell’aglio.

Vediamo nel dettaglio quali siano questi rimedi:

Aglio: non a caso iniziamo proprio con questo metodo; tra i vari rimedi naturali è quello che ha la maggior probabilità di successo. L’unico inconveniente è l’odore che per alcuni può essere particolarmente fastidioso.

Procedimento: prendere un cerotto, praticare un foro della dimensione della verruca ed applicarlo in modo che la stessa rimanga scoperta; tritare finemente uno spicchio d’aglio o una parte di esso ed applicarlo nel foro del cerotto in modo da coprire bene la verruca ed infine chiudere il tutto con un cerotto intero.

Eseguire l’operazione prima di andare a letto ed il mattino seguente rimuovere l’impacco risciacquando con acqua e sapone possibilmente neutro.

Dopo una o due settimane la verruca dovrebbe scomparire. Alla prima applicazione è consigliabile verificare dopo un’ora che non vi siano irritazioni. Questo tipo di trattamento è valido anche contro i calli e le vesciche.

Succo d’ananas o di pompelmo: sono entrambi rimedi efficaci contro le verruche, spremere qualche goccia di pompelmo sulla verruca o applicarvi una fetta di ananas o, per praticità, del succo; coprire con una benda e ripetere l’operazione ogni 6-8 ore. Nel giro di 10-15 giorni la verruca dovrebbe scomparire. In alternativa, adottando lo stesso procedimento, si può utilizzare anche il lattice di tarassaco.

Buccia di patata: applicare sulla verruca l’interno della buccia di una patata cruda, mantenendola in posizione con l’ausilio di un cerotto; ripetere l’operazione per due o tre volte al giorno. In due settimane si dovrebbero vedere i risultati.

Olio di ricino: è uno dei rimedi adatti per le verruche del viso: applicare due o tre volte al giorno qualche goccia di olio di ricino miscelato con del bicarbonato direttamente sulla verruca per un paio di volte al giorno.

Considerazioni importanti

Prima di applicare qualsiasi trattamento sulla pelle e mantenerlo tutta la notte è consigliabile provare prima durante il giorno, per un tempo minore, per verificare che non vi siano reazioni allergiche o irritazioni eccessive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here