Abbassare il colesterolo senza farmaci è possibile: ecco come

0
159

Se nelle ultime analisi hai notato una lieve alterazione dei livelli di colesterolo nel sangue, sappi che ridurlo senza far ricorso ai farmaci è possibile.

Ovviamente, in questo caso sarà decisivo il parere del medico curante.

Qualora l’ipercolesterolemia sia lieve è possibile ricorrere semplicemente ad un cambio di abitudini alimentari e ad una radicale modifica dello stile di vita.

Un regime alimentare sano ed equilibrato, abbinato ad una buona attività fisica e all’eliminazione delle cattive abitudini, è alla base della prevenzione e della riduzione dei livelli di colesterolo cattivo.

Nel dettaglio, quando si soffre di ipercolesterolemia, è molto importante assumere cibi che contengono steroli vegetali: particolari molecole che agiscono a livello intestinale per la riduzione naturale dell’assorbimento del lipide. Ne sono particolarmente ricchi alcuni cibi tra cui cavolfiori, broccoli, olive e frutta secca.

Gli steroli vegetali: cosa sono ed in che modo agiscono

Gli steroli vegetali si trovano naturalmente in diversi alimenti per lo più di origine vegetale, come indicato nel termine stesso.

Poiché la loro struttura è molto simile a quella del colesterolo, l’assunzione quotidiana di alimenti ricchi di tali sostanze favorisce la naturale riduzione dei livelli nel sangue, abbassando così le possibilità di incorrere in patologie cardiache croniche.

Nella pratica, proprio perché gli steroli vegetali ed il colesterolo hanno una struttura molto simile, il primo è considerato un vero e proprio nemico per l’assorbimento del secondo.

Gli alimenti addizionati di steroli vegetali: Danacol

Altro aiuto importante arriva dagli alimenti funzionali come Danacol, bevanda a base di latte scremato fermentato ed addizionato di steroli vegetali.

I test clinici hanno dimostrato che il suo consumo è efficace per la riduzione dei livelli di LDL (colesterolo cattivo) fino al 10% in tre settimane.

La sua assunzione dovrà essere su base quotidiana, a seguito del pasto principale, ed in abbinamento ad un’alimentazione sana e ad una buona attività fisica.

Il piano alimentare da seguire per la riduzione dell’ipercolesterolemia non richiede particolari rinunce, se non l’eliminazione di cibi particolarmente ricchi di grassi saturi. Via libera, invece, al pesce azzurro, alle carni bianche, ai cereali di qualsiasi tipologia, alla frutta e alla verdura di stagione. Tutti alimenti previsti all’interno della dieta mediterranea.

Gli alleati naturali per la riduzione del colesterolo

Oltre l’alimentazione, altri alleati naturali per la riduzione del colesterolo sono l’attività fisica ed uno stile di vita sano ed equilibrato.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito che è sufficiente una mezz’ora al giorno di attività fisica aerobica per il benessere della persona.

In base allo stato di salute generale, stabilito dal medico curante, si potrà prediligere un’attività all’altra. In linea di massima, 30 minuti di camminata a passo svelto possono essere sufficienti per la riduzione naturale delle LDL.

Infine, l’eliminazione di cattive abitudini quali il fumo, lo stress o l’eccessivo consumo di alcolici può essere decisiva per le condizioni di salute generali dell’individuo e per l’ipercolesterolemia.

Metodi che prevedono la modifica dello stile di vita ma che, nel contempo, non risultano essere drastici quanto una terapia farmacologica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here