Bodybuilding femminile

Molte donne si rifiutano di allenarsi con i pesi per la paura che il loro corpo acquisisca una certa massa muscolare, simile a quella di un culturista. Niente di più sbagliato! Un fisico femminile non potrà mai raggiungere i livelli di un fisico maschile, in quanto il responsabile principale della crescita dei muscoli è il testosterone, ormone anabolizzante presente in concentrazione 10 volte maggiore negli uomini, rispetto alle donne. Quindi, a meno che non vengano assunti farmaci dopanti a base di questo ormone, un fisico femminile non potrà mai godere di un considerevole aumento di massa muscolare nemmeno dopo anni di massacranti esercizi con i pesi in palestra.

L’allenamento con i pesi, invece, porta alle donne numerosi vantaggi in più rispetto all’attività aerobica, ciò nonostante, è bene trovare il giusto equilibrio tra i due tipi di allenamento perché anche l’esercizio aerobico è sempre importante per il mantenimento del buon stato di salute fisico.

Donne e allenamento con i pesi: aumento del metabolismo e perdita di peso

bodybuilding femminile, bodybuilding per donneIl bodybuilding è una pratica che può portare molti benefici ad un fisico femminile.

Molte donne si avvicinano alla palestra per perdere quel grasso corporeo in più, localizzato prevalentemente su fianchi, glutei, gambe e girovita, affidandosi esclusivamente al lavoro aerobico: cyclette, tapis roulant, ecc.

Un lavoro aerobico di 60 minuti va bene se l’obiettivo è quello di bruciare molte calorie subito, però poi finisce tutto qui. Un lavoro con i pesi, invece, nel momento in cui è svolto brucia sì meno calorie, ma dopo qualche settimana di allenamento è in grado di aumentare il metabolismo basale che permetterà di continuare a bruciare grasso anche quando si è a riposo.

Come si spiega tutto ciò?

L’allenamento con i pesi stimola la crescita muscolare, questo non vuol dire che un corpo femminile diventerà muscoloso, anzi le circonferenze di fianchi, cosce, girovita e braccia diminuiranno, lasciando spazio al muscolo che renderà le forme più armoniose e toniche.

Gambe e fianchi in particolare risulteranno quindi più magri e sodi, perché il muscolo, a parità di peso, occupa molto meno spazio del grasso.

Allenarsi con i pesi non solo migliorerà il rapporto massa magra-massa grassa, ma favorirà l’utilizzazione del grasso corporeo da parte dei muscoli come fonte energetica.

Ogni chilogrammo di muscolo acquisito permetterà di bruciare giornalmente dalle 15 alle 25 kcal in più e non 50 o 100 come molti affermano! Sono molte comunque rispetto alla parità di peso di grasso che ne consuma circa 4.

Questo rassodamento, oltre a diminuire il grasso corporeo, andrà a ridurre gli inestetismi della cellulite grazie al miglioramento della circolazione capillare.

L’allenamento con i pesi può far bene alla salute anche del gentil sesso

Come qualsiasi altro tipo di attività fisica, anche il bodybuilding porta ad un miglioramento del benessere psico-fisico, oltre ai benefici per la salute dovuti principalmente al dimagrimento; sicuramente si acquisirà una certa autostima grazie al miglioramento dell’aspetto fisico in generale.

Le donne che praticano il bodybuilding avranno meno probabilità di ammalarsi di osteoporosi, perché con l’allenamento con i pesi, oltre alla massa magra, aumenta anche la densità ossea.

Bodybuilding al femminile: allenamento e alimentazione

Dopo un riscaldamento di tipo aerobico si eseguirà un allenamento con i pesi, utilizzando carichi non eccessivi, ma adeguati allo svolgimento corretto degli esercizi fino all’ultima ripetizione.

Le ripetizioni dovranno essere 12-15 per ogni serie, ma le più allenate potranno scendere sotto le 10, impiegando carichi più pesanti.

Si dovranno allenare tutti i grandi distretti muscolari, senza dimenticare gli addominali, per i quali si dovranno eseguire il maggior numero di ripetizioni possibile per ogni serie.

Alimentazione: come per il bodybuilding maschile, le proteine non devono mancare ed è necessario garantirne all’organismo almeno 1 grammo al giorno per ogni chilogrammo di massa corporea. I muscoli sono costituiti da proteine e più sono grandi, più grassi consumano.

Le migliori fonti proteiche, sotto il profilo qualitativo (inteso come presenza in aminoacidi), sono: l’uovo, la carne ed il pesce, poi vengono i latticini ed infine i legumi ed i cereali.

Preferire la carne bianca a quella rossa, ma non assumerne più di 3 porzioni settimanali; consumare anche 3 porzioni di pesce ed almeno 3 di legumi a settimana.

Anche i carboidrati sono importanti, ma andranno assunti nelle giuste quantità. Essi rappresentano la fonte energetica primaria per i muscoli; preferire pane, pasta e riso, possibilmente integrali, con moderazione le patate e limitare gli zuccheri semplici, che saranno consentiti in quantità limitata a colazione.

Consumare alimenti poveri di grassi saturi e per quanto riguarda i latticini sono da preferire quelli magri.

Importante è anche bere molta acqua durante la giornata e prima dell’allenamento, infine, condurre uno stile di vita sano, senza fumare e senza eccessi di nessun genere.