Allenamento dimagrante

il metabolismo:

il metabolismo è l’insieme dei processi chimici e fisici che avvengono nell’organismo mediante i quali gli alimenti vengono trasformati in energia.

Esso è influenzato dal metabolismo basale, dall’età (in un individuo giovane è più alto rispetto ad un individuo anziano),  dall’alimentazione e dall’attività fisica.

Il metabolismo basale è il minimo consumo energetico indispensabile per mantenere le condizioni vitali dell’organismo; ad incidere maggiormente su di esso è l’equilibrio ormonale dell’organismo.

Accelerare il metabolismo:

Un’alimentazione corretta e una buona attività fisica sono indispensabili per indurre il nostro corpo ad aumentare il consumo energetico. A differenza di ciò che si pensa il metabolismo sarà più lento in un organismo sottoposto a restrizione alimentare rispetto ad uno iperalimentato.  Questo significa che non si dovrà assumere più cibo del necessario, ma consumare più pasti al giorno razionalizzando le quantità, mangiano meno, ma più spesso.
Cosa mangiare: preferire cibi sani ricchi di fibre, consumare molta frutta, verdura  e bere molta acqua.

Allenamento brucia grassi; per dimagrire e rassodare:


Innanzitutto bisogna dire che a parità di peso, la massa magra consuma 10 volte più energia (calorie) della massa grassa, in quanto le cellule muscolari sono in continuo rinnovamento; quindi preservare un buon tono muscolare è fondamentale per ottenere i risultati desiderati.

Come e quando allenarsi:

Preso atto che durante l’attività fisica i maggiori responsabili della perdita di tessuto adiposo sono proprio i muscoli, bisogna fornir loro l’energia necessaria per poter svolgere al meglio la loro funzionalità. Un allenamento a digiuno sarebbe controproducente, mentre trovando un giusto equilibrio tra alimentazione ed esercizio si raggiungeranno facilmente gli effetti sperati.

Se il nostro obiettivo è quello di perdere velocemente massa grassa un metodo veramente infallibile è quello di svolgere un’attività aerobica al mattino in condizioni di semi-digiuno.
In cosa consiste questo tipo di allenamento; al mattino il nostro metabolismo è ai massimi livelli e dopo un digiuno di almeno otto ore l’indice glicemico è ridotto al minimo, quindi l’organismo sarà indotto ad attingere in maggior modo dai grassi, ma anche in parte dalle proteine che costituiscono le cellule muscolari, pertanto per evitare quest’ultimo fattore sarà opportuno alimentarsi in modo mirato prima di intraprendere l’attività fisica.
Il metodo migliore è quindi di alzarsi, consumare un integratore proteico o dello yogurt magro ed iniziare a correre, oppure fare cyclette o spinning con intensità medio-alta per un tempo di minimo di 20 minuti, ma non oltre la mezz’ora; dopo questo periodo, infatti, c’è il rischio che vengano prelevate risorse energetiche dai muscoli. Questo tipo di allenamento, oltre ad essere finalizzato alla perdita di massa grassa ci aiuterà a tener alto il metabolismo durante la giornata ed a beneficiare di un gradevole senso di energia.
Terminato il lavoro riposarsi 10 minuti (il tempo di una doccia) e fare una sana colazione (latte parzialmente scremato o yogurt che sono una buona fonte proteica, di calcio e zinco, ottimi per la nostra salute, poi pane in quantità limitata o fette biscottate accompagnati se si desidera da marmellata  oppure cereali ed eventualmente della frutta).
In un secondo momento (durante la mattinata, al pomeriggio o alla sera) e per almeno tre volte in settimana si effettueranno sedute con i pesi al fine di incrementare la massa magra o comunque di mantenere un certo tono muscolare.

Gli esercizi con i pesi e le modalità di esecuzione sono gli stessi utilizzati nel bodybuilding, si riporta quindi al link seguente: