Soia

 

Valori nutrizionali della soia

Proprietà e benefici 

Le proteine della soia

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La soia è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle leguminose.

Le varietà più produttive di questa pianta sono quelle geneticamente modificate (OGM); in Europa la legge vieta la coltura della soia transgenica, molto diffusa invece negli USA e Brasile.

La parte utilizzata nell’alimentazione dell’uomo sono solitamente i semi da cui si ricavano principalmente: le farine (che possono essere utilizzate come le farine tradizionali oppure lavorate per ottenere la “carne di soia?) ed il latte di soia, da cui a sua volta si può ottenere lo yogurt di soia o il tofu (formaggio di soia con il pregio di essere privo di colesterolo, ma povero di sali minerali). Ci sono poi i germogli di soia, che non sono altro che le piantine di soia appena nate e consumate come verdura.  Esistono anche altri metodi meno diffusi per il consumo di questo legume.

Valori nutrizionali dei semi di soia

70% acqua

14% proteine

9% carboidrati

6% grassi

1% fibre

122 Kcal

Proprietà e benefici della soia

I grassi sono per lo più polinsaturi, presenti nei semi di soia, favoriscono la riduzione del colesterolo e quindi prevengono la formazione di placche aterosclerotiche.

Nei semi di soia sono presenti le vitamine del gruppo B, i sali minerali, in particolar modo potassio e ferro, e sostanze antiossidanti tra cui gli isoflavoni, che hanno diversi effetti benefici sulla salute. Gli isoflavoni sono dei fitoestrogeni che, soprattutto nelle donne, danno un supporto ormonale nel periodo della menopausa, riducendone la sintomatologia (vampate di calore, sbalzi di umore) e prevenendo l’osteoporosi, la cui una delle cause è proprio l’abbassamento della produzione di estrogeni.

Altri aspetti positivi della soia

dimagrimento: ha capacità stimolatoria sul metabolismo, grazie alla presenza delle proteine che la rendono un alimento termogenico, in più la presenza delle fibre ostacola l’assimilazione dei grassi facilitandone l’espulsione;

essendo un legume ricco di fibre e di oli vegetali, si rivela utile contro la stitichezza;

è un valido aiuto contro la perdita dei capelli, soprattutto nell’uomo, ma anche per mantenerli forti e folti in entrambi i sessi;

la soia è utilizzata anche in cosmesi per la produzione di formulati ad uso topico: essa, infatti, per la nostra pelle ha proprietà nutritive, toniche ed antirughe.

Proteine della soia

le proteine della soia hanno un alto valore biologico;

sono particolarmente apprezzate da chi pratica il body building perché contengono tutti gli aminoacidi essenziali che favoriscono il recupero post allenamento e l’aumento della massa muscolare, grazie anche alla capacità di stimolare la produzione degli ormoni della crescita da parte degli aminoacidi arginina e glutammina contenuti nelle proteine della soia;

le proteine della soia portano ad una diminuzione dei trigliceridi del colesterolo totale e LDL,  favorendo l’aumento del colesterolo buono (HDL).

Controindicazioni e possibili effetti collaterali delle proteine della soia

A causa della presenza di fitoestrogeni è sconsigliato il consumo della soia nelle donne in gravidanza e nei bambini dalla nascita fino all’età adolescenziale. L’uso costante della soia nei bambini e negli adolescenti maschi può portare a degli scompensi nello sviluppo degli organi sessuali e, nelle ragazze, precocità di sviluppo. L’alto contenuto di acido fitico nei semi di soia può portare a degli scompensi nella crescita dei bambini; l’acido fitico inibisce l’assimilazione del calcio, oltre che del magnesio, del ferro e dello zinco.

I fitoestrogeni contenuti nella soia possono provocare problemi alla tiroide; ne è quindi sconsigliata l’assunzione per chi soffre di patologie alla ghiandola tiroidea.

I  fitoestrogeni abbassano i livelli di testosterone nell’uomo con relativi problemi di infertilità, mentre nella donna possono favorire il tumore seno.

Le  proteine della soia possono essere causa di problemi della memoria.

Potrebbe interessare anche: Lecitina e lecitina di soia