Erisimo in erboristeria: proprietà

erisimo, erba dei cantanti, erisimo abbassamento di voce, erisimo raucedineL’erisimo (Sisymbrium officinale) è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Brassicaceae, o Cruciferae, che cresce spontanea nei luoghi umidi ed è caratterizzata da piccoli fiori gialli raccolti in grappoli.

Questa pianta è conosciuta anche come erba dei cantanti per via delle sue proprietà curative nei confronti dell’afonia e della raucedine, tanto da essere considerata uno dei rimedi naturali più efficaci contro l’abbassamento della voce.

L’erisimo ha proprietà sia preventive che curative nei confronti delle affezioni alle alte vie respiratorie, merito soprattutto della presenza di glucosidi solforati, composti dalle attività espettoranti, mucolitiche ed antinfiammatorie.

Erisimo: infuso o integratore; dosi e modalità

In via preventiva è utilizzato principalmente sotto forma di infuso; per la preparazione è sufficiente versare un cucchiaio di erba essiccata (reperibile in erboristeria) in una tazza d’acqua bollente, lasciare riposare 10-15 minuti, filtrare e bere. All’infuso di erisimo è possibile aggiungere un cucchiaino di miele, anch’esso ottimo in caso di problemi alle alte vie aeree.

In via preventiva sono molto più efficaci gli estratti di erisimo concentrati, che sono sotto forma di tintura madre o di compresse, entrambi reperibili in erboristeria.

Per la tintura madre assumere, 2-3 volte al giorno, 30-40 gocce diluite in mezzo bicchiere d’acqua, mentre per le compresse seguire le dosi indicate sulla confezione.

Erisimo: controindicazioni

L’erisimo è controindicato in caso di allergia alle crucifere (cavoli, broccoli, ecc), durante la gravidanza e l’allattamento.

I principi attivi di quest’erba possono interagire con l’azione di alcuni farmaci, quindi in caso di terapia farmacologica in atto è opportuno consultare il proprio medico.