Centella asiatica: 

proprietà e controindicazioni

centella asiatica, centella proprietà, centella controindicazioni, centella beneficiLa centella asiatica (Hydrocotyle asiatica) è una pianta officinale erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Apiaceae o Umbrelliferae, che cresce spontanea nei luoghi umidi tropicali e sub-tropicali dell’Asia (da dove ha origine), dell’Africa, dell’Australia e dell’America.

Le foglie di centella sono utilizzate in fitoterapia e in cosmetica rispettivamente grazie alle loro proprietà fleboprotettrici, anticellulite e cicatrizzanti.

Le proprietà benefiche della centella sono attribuite alla presenza di principi attivi quali: le saponine triterpeniche (asiaticoside, acido asiatico e madecassoside), l’olio essenziale, i flavonoidi e le altre sostanze antiossidanti.

Centella: proprietà e benefici

La centella favorisce la circolazione periferica ed è quindi utilizzata per la prevenzione ed il trattamento di problemi relativi all’insufficienza venosa, delle vene varicose, delle emorroidi, ma anche dei crampi notturni e della cellulite.

Gli estratti di centella sono in grado di stimolare la sintesi di collagene e sono spesso utilizzati come ingrediente principale di molte creme per il trattamento di dermatiti, psoriasi, eczemi e ustioni.

Grazie alla capacità di favorire la produzione di collagene e di migliorare la circolazione capillare, la centella è molto utilizza come componente di molti prodotti cosmetici contro la cellulite, le smagliature e ad azione rassodante.

Alla centella sono inoltre attribuite proprietà toniche del sistema nervoso, in grado di migliorare la memoria e di prevenire la malattie neurodegenerative.

Centella: modalità d’uso

La centella è facilmente reperibile in erboristeria, in alcuni supermercati e online sotto forma di integratori (compresse), foglie essiccate o tintura madre.

Per quanto riguarda le dosi e le modalità d’uso degli integratori attenersi a quanto è riportato sulla confezione o sul libretto informativo.

Per la preparazione dell’infuso, versare un cucchiaio raso di foglie essiccate di centella in una tazza d’acqua bollente, lasciare riposare per 10 minuti, filtrare e bere lontano dai pasti un paio di volte al giorno.

Centella: controindicazioni ed effetti collaterali

L’utilizzo di centella è controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e in concomitanza dell’utilizzo di antidepressivi. In alcuni soggetti può causare reazioni allergiche e, ad alti dosaggi, mal di testa. Può provocare fotosensibilità, quindi esporsi al sole con cautela in seguito alla sua assunzione.