Cacao e cioccolato fondente

Sono sempre più numerose le ricerche a confermare che il cioccolato fondente, assunto con moderazione, fa bene alla salute e all’umore; l’unica raccomandazione è di accertarsi che contenga almeno il 70% di cacao.

Le proprietà benefiche del cioccolato derivano, appunto, dal suo contenuto in cacao. La quantità più alta di cacao la troviamo nel cioccolato fondente, mentre in misura minore la troviamo in quello al latte (o aromatizzato al gianduia, alla panna o altre sostanze).

il cacao è tra le fonti più ricche di flavonoidi presenti in natura; queste sostanze, grazie alle loro spiccate proprietà antiossidanti, contrastano la formazione dei radicali liberi prevenendo l’invecchiamento e molte malattie.

cioccolato fondente, cacaoIl cioccolato fondente, per merito dei flavonoidi, è in grado di prevenire le malattie dell’apparato cardiocircolatorio proteggendo le arterie dalla formazione di placche aterosclerotiche ed abbassando sensibilmente la pressione arteriosa. Molte ricerche evidenziano che un consumo moderato di cioccolato fondente porta alla riduzione del colesterolo totale e del colesterolo LDL, lasciando invariati colesterolo HDL e trigliceridi. Alcuni studi hanno evidenziato che l’assunzione di flavonoidi abbassa la resistenza all’insulina e riesce a migliorare la regolazione del glucosio, fattori molto importanti nella prevenzione del diabete di tipo 2.

Secondo alcuni studi, il cioccolato fondente, avrebbe proprietà calmanti nei confronti della tosse.

È risaputo che il cioccolato favorisce il buon umore, la spiegazione sta nel fatto che il cacao contiene l’aminoacido essenziale triptofano, che è il precursore della serotonina, denominato appunto ormone del buon umore. 

Dosi giornaliere consigliate

Per contro il cioccolato fondente è ricco di zuccheri, grassi e calorie. Per beneficiare delle proprietà del cacao non si dovrebbe quindi consumare più di 25-30 grammi di cioccolato fondente al giorno, mentre una persona fisicamente attiva può tranquillamente superare questa quantità.

valori nutrizionali medi per 100 grammi di cioccolato fondente con il 70% di cacao:

valore energetico: 510 kcal;

carboidrati: 60 grammi (di cui zuccheri 51 grammi);

grassi: 38 grammi (di cui saturi 22 grammi);

fibre: 5 grammi;

proteine: 4 grammi

Contiene inoltre importanti quantità di fosforo, magnesio e potassio.

Da sottolineare anche il contenuto in sostanze psicoattive come la caffeina e la teobromina (sostanza che stimola il sistema nervoso centrale in maniera simile alla caffeina): 100 grammi di cioccolato fondente ne contengono mediamente 66 mg, mentre una pari quantità di cioccolato fondente amaro ne contengono 80 mg. Non sono comunque dosi elevate, considerando che una tazzina di caffè espresso ne contiene la stessa quantità.  

Effetti negativi di un consumo elevato di cioccolato fondente

Come abbiamo visto, il cioccolato fondente promuove la sintesi della serotonina, tuttavia, un accesso di quest’ormone può scatenare il mal di testa.

Dosi giornaliere eccessive di cioccolato sono spesso causa di stitichezza.

Il suo contenuto di teobromina e caffeina può comportare disturbi di vario genere alle persone sensibili a tali sostanze.