Anguria o cocomero

anguria o cocomero, proprietà, benefici, impotenza, viagraL’anguria (Cucumis citrullus o Citrullus vulgaris), detta anche cocomero, è il frutto dell’omonima pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, il cui periodo di maturazione va da giugno a tutto agosto.

Valori  nutrizionali dell’anguria

L’anguria è costituita per il 93-95% da acqua e per il 4% circa da zuccheri. Contiene ricche quantità di vitamine A e C, vitamina B6 e sali minerali, in particolare: potassio (112 mg), fosforo (11 mg) e magnesio (10 mg). Essa apporta pochissime calorie: 100 grammi ne forniscono solamente 16; è perfetta quindi anche per chi segue una dieta per perdere peso.

Data la sua costituzione, l’anguria è uno dei frutti più dissetanti, rinfrescanti e diuretici in assoluto; essa, infatti, è considerata il frutto principe dell’estate.

Proprietà e benefici dell’anguria

L’anguria possiede ottime qualità depurative e diuretiche grazie all’elevata presenza di acqua, ma anche di potassio, che favoriscono l’eliminazione di scorie e tossine.

La colorazione rossa dell’anguria è dovuta alla presenza di carotenoidi, sostanze dalle spiccate attività antiossidanti che contrastano la formazione dei radicali liberi, causa dell’invecchiamento, di molte malattie degenerative e tumori. I carotenoidi sono i precursori della vitamina A.

Tra i carotenoidi presenti nell’anguria si trova in abbondanza il licopene (molto presente anche nei pomodori e nei peperoni rossi), composto dalle notevoli proprietà anticancro, soprattutto nei confronti del tumore alla prostata, all’apparato digerente e ai polmoni.

I carotenoidi promuovono la sintesi di melanina che protegge la pelle dai raggi ultravioletti, favorendo un’abbronzatura in maggior sicurezza, omogenea e più duratura.

Le proprietà antiossidanti dell’anguria, oltre per la presenza dei carotenoidi, sono dovute anche all’abbondanza di vitamina C.

La vitamina C ed il potassio svolgono un’azione drenante dei liquidi in eccesso, utile per combattere la ritenzione idrica e la cellulite.

All’anguria sono attribuite anche proprietà cardioprotettive e ipocolesterolemizzanti; questo per la presenza degli antiossidanti e del potassio, minerale quest’ultimo che riduce la pressione arteriosa.

Come già visto, l’anguria è adatta anche a chi vuole dimagrire. Essa, infatti, oltre ad apportare pochissime calorie, possiede un elevato potere saziante.

I semi dell’anguria hanno un lieve effetto lassativo, quindi consumando l’anguria non privata di essi può essere d’aiuto in caso di stitichezza; al contrario, è consigliabile toglierli in caso di accentuata attività intestinale.

Anguria contro l’impotenza

L’anguria ha un basso apporto proteico (circa lo 0,4%), tuttavia contiene quantità considerevoli di citrullina, un aminoacido che per mezzo di alcuni enzimi viene convertito in arginina. L’arginina è anch’essa un aminoacido in grado di aumentare la concentrazione di ossido d’azoto, un potente vasodilatatore che favorisce l’afflusso di sangue agli organi genitali e quindi l’erezione.

L’arginina, oltre ad avere questa caratteristica, porta benefici al cuore, alla circolazione sanguigna e al sistema immunitario.

La concentrazione più elevata di citrullina non la troviamo nella polpa rossa e succosa dell’anguria, bensì nella parte bianca che di solito viene scartata. Per beneficiare di queste proprietà è bene quindi non essere troppo meticolosi nel togliere la parte bianca dell’anguria.