Ananas 

proprietà e benefici: il gambo e la bromelina

L’ananas è un frutto tropicale dalle proprietà terapeutiche e dimagranti; 100 grammi della sua polpa apportano solamente 45 calorie e contengono: circa 86 grammi d’acqua, 10 grammi di zuccheri (saccarosio e fruttosio), 1,4 grammi di fibre, 0,54 grammi di proteine, 120 mg di potassio, 13 mg di calcio 12 mg di magnesio, 8 mg di fosforo e ben 47 mg di vitamina C, oltre ad acidi organici come: citrico in primis, ma anche malico e ossalico.

L’ananas si può consumare come prodotto fresco, confezionato in scatola sciroppato oppure come succo. Sicuramente è il frutto integro a conservare interamente tutte le sue proprietà e i suoi caratteri nutrizionali.

Quando si acquista l’ananas è bene accertarsi che sia fresco e ben maturo, il colore della buccia deve essere tendente all’arancione ed avere un profumo delicato; i frutti acerbi hanno una buccia di colore verde o tendente al grigio, mentre quelli troppo maturi ce l’hanno marrone. 

Ananas e proprietà terapeutiche

La vitamina C contenuta in buona quantità attribuisce all’ananas caratteristiche antinfiammatorie ed antiossidanti, ma la sostanza che ne determina il vero interesse verso questo frutto è la bromelina, un enzima sulfidrilico, la cui maggior concentrazione la troviamo nel gambo (parte centrale), ma è presente in buone quantità anche nella polpa. Certamente il gambo dell’ananas ha una consistenza piuttosto dura, quindi per mangiarlo è consigliabile tagliare il frutto a spicchi.

Alla bromelina sono attribuite numerose proprietà benefiche:

facilita la digestione delle proteine (e quindi della carne);

ha carattere antinfiammatorio soprattutto dei tessuti molli;

favorisce il riassorbimento di edemi ed ematomi;

ha proprietà mucolitiche;

è particolarmente efficace contro la rinite allergica;

assieme alla vitamina C contribuisce a mantenere in efficienza il sistema immunitario;

è utilizzata con successo in caso di dismenorrea (mestruazioni dolorose);

effetto drenante e anticellulite sostenuto anche dalla presenza degli acidi organici; la bromelina è in grado di rompere le fibre proteiche responsabili della cellulite;

ha proprietà dimagranti poiché favorisce la mobilizzazione dei grassi; particolarmente efficace si dimostra nei confronti del grasso addominale;

è un’antiaggregante piastrinica, quindi anticoagulante e in grado di prevenire le trombosi.

La bromelina è sensibile al calore, quindi perde le sue caratteristiche in seguito a cottura.

Controindicazioni dell’ananas

Proprio a causa della bromelina, l’ananas, può avere delle controindicazioni; la parte più ricca di questa sostanza, come già ricordato, è la parte centrale, il gambo.

Si sconsiglia di consumare il gambo in caso di ulcera gastrica o di gastrite, durante la terapia antibiotica o l’assunzione di farmaci anticoagulanti.