Trigliceridi

I trigliceridi ed il colesterolo sono grassi, che se presenti nel sangue in quantità eccessiva, fanno aumentare il rischio cardiovascolare.

I trigliceridi rappresentano per il nostro organismo un’importante riserva energetica e un’ottima barriera contro il freddo.

Un elevato livello di trigliceridi nel sangue, che spesso è associato ad un bassa presenza del colesterolo buono HDL, oltre all’aumento del rischio di malattie coronariche possono portare all’obesità, all’ipertensione ed al diabete.

Nel sangue, il valore dei trigliceridi desiderabile, rilevato dopo almeno 8 ore di digiuno (per questo motivo il prelievo si effettua di solito al primo mattino) è inferiore a 150 mg su 1 dL, valori superiori ai 200 mg/dL sono da considerarsi alti.

Un basso valore di trigliceridi in un soggetto sano di solito non desta preoccupazione, mentre alti valori di trigliceridi associati ad elevati valori di colesterolo LDL aumentano il rischio cardiovascolare.

L' ipotrigliceridemia (il basso valore di trigliceridi nel sangue) può derivare da un'alimentazione povera di carboidrati, da un' elevata attività sportiva o da alcune patologie (ipertiroidismo, celiachia e malattie del fegato); queste ultime sono solitamente accompagnate da sintomi specifici. 

Come abbassare i trigliceridi:

evitare il più possibile l’assunzione di zuccheri semplici presenti nei dolci, marmellate, caramelle ecc.; ridurre inoltre il consumo di: carni grasse, latte intero e derivati ad alto contenuto di grassi, bevande zuccherine e alcoliche (in quanto anche l’alcool viene sintetizzato in zucchero), limitare il consumo di pane, pasta e frutta ad alto contenuto di fruttosio (banane, cachi, uva, fichi, cocco e ananas).
Gli alimenti concessi invece sono: tutti i tipi di verdure e legumi, pesce (evitando molluschi e frutti di mare), carni magre, latte preferibilmente scremato, pane, pasta e riso integrali,
Una buona norma per tenere sotto controllo il livello di trigliceridi nel sangue è praticare dell’attività fisica anche moderata e distribuire i pasti in più riprese

Potrebbe interessare: Colesterolo