Reumatismi: rimedi naturali

Reumatismi: cosa sono, cause e sintomi

I reumatismi sono dei processi infiammatori che possono interessare le articolazioni, la muscolatura, i tendini ed i legamenti.

Questi disturbi, in base alla modalità con cui si manifestano, possono assumere un carattere acuto oppure cronico.

La causa principale dei reumatismi è la presenza di tossine nel sangue, come l’acido urico, che tendono a depositarsi sulle ossa e, in particolare, in prossimità delle articolazioni.

Tra gli altri fattori che portano all’insorgenza o all’aggravamento del disturbo sono: l’esposizione alle basse temperature, l’umidità elevata ed il contatto prolungato con l’acqua fredda.

I sintomi dei reumatismi sono caratterizzati da gonfiore, dolori forti e persistenti della parte interessata e, nel caso di disturbo cronico, tale sintomatologia è accompagnata dall’irrigidimento muscolare o articolare localizzato, con conseguente difficoltà di movimento.

Reumatismi: cura e rimedi naturali

Per combattere i reumatismi, la prima regola da rispettare è cercare di prevenirli. Come?

Adottando un’alimentazione sana atta a depurare il sangue dalle tossine che, come già detto, sono la causa principale della patologia.

La dieta deve essere ricca di frutta e verdura, ricche di vitamine, minerali ed antiossidanti, dall’azione depurativa ed antinfiammatoria.

Limitare il consumo di zuccheri raffinati, grassi saturi (carni rosse, formaggi, latticini, cibi fritti, dolci) ed alcolici. In pratica è necessario adottare i principi base della dieta disintossicante. Per approfondimenti si rimanda all’articolo dedicato: “Dieta disintossicante o dieta detox”.

Tutto questo deve essere accompagnato da uno stile di vita sano senza eccessi di nessun tipo ed  una regolare attività fisica, per mantenere attivi i muscoli ed elastici i legamenti, oltre al peso forma.

Vediamo ora quali sono i rimedi naturali più efficaci contro i reumatismi.

Arnica: è una pianta erbacea dalle spiccate proprietà antinfiammatorie. Sottoforma di gel o unguento va applicata sulla parte interessata massaggiando delicatamente. Essa va impiegata solamente sulla pelle integra, poiché potrebbe causare dermatiti. Nella terapia contro i reumatismi, l’arnica è utilizzata anche per il suo effetto termico (sensazione di calore) in seguito alla sua applicazione e la sua rapida azione di sollievo sul dolore.

 Artiglio del diavolo : è tra i rimedi naturali più utilizzati contro i dolori di origine reumatica. La radice di questa pianta ha una potente azione antinfiammatoria ed analgesica ed è reperibile sotto forma di estratto secco compresse, tintura madre o pomata. Per via orale deve essere assunto con attenzione soprattutto in caso di gastrite o ulcera. L’applicazione della pomata sulle zone interessate calma il dolore e favorisce una miglior mobilità delle articolazioni.

Succo e buccia di patata: il succo di patata è utile ad eliminare la tossine dalla circolazione sanguigna ed alleviare la sintomatologia reumatica. Per ottenerlo il succo di patata è necessario schiacciare le patate e raccoglierlo a parte. Il succo così ottenuto sarà assunto prima dei pasti nella quantità di un paio di cucchiaini. Un altro metodo è quello di tagliare a quadrettini le patate, immergerle in un quarto di litro d’acqua e berne la frazione liquida il mattino dopo. In alternativa è possibile preparare un decotto depurativo con la buccia di una patata grande; in questo caso sbucciare la patata e mettere le scorze in un quarto di litro d’acqua, portarle in ebollizione per cinque minuti, filtrare e bere in tre razioni prima dei pasti. Se si dovessero consumare le patate, per esempio lesse, è bene farlo con la buccia, cosicché mantengano il più possibile le loro proprietà depurative e nutrizionali.

Rabarbaro: consumando un cucchiaino di estratto di questa pianta tre o quattro volte al giorno è un valido rimedio contro il dolore reumatico. L’estratto di rabarbaro si ottiene schiacciando i steli di quest’erba, unendoli con una pari quantità di zucchero, preferibilmente di canna.

 Ribes nero o Ribes nigrum : è una miniera di antiossidanti della famiglia dei flavonoidi con azione antinfiammatoria simile ai cortisonici, poiché stimola la produzione steroidea a livello surrenale; è possibile consumarlo fresco oppure come integratore alimentare.

Rosmarino: contiene l’acido ursolico, sostanza dalle notevoli proprietà antinfiammatorie. Si possono utilizzare le pomate a base di estratti di questa pianta, oppure preparare una soluzione composta da 30 gocce di olio essenziale di rosmarino aggiunte a 100 ml di olio di mandorle dolci e massaggiare, un paio di volte al giorno, sulle zone interessate.

Zenzero: è tra i rimedi naturali più utilizzati per combattere le infiammazioni di vario tipo, soprattutto quelle che interessano le articolazioni ed i muscoli. L’azione benefica dello zenzero è dovuta alla presenza dei gingeroli, delle sostanze antiossidanti ad azione antinfiammatoria e stimolante del sistema immunitario, in grado di contrastare eventualmente anche l’attività patogena responsabile dell’infiammazione stessa. Lo zenzero è un tubero che si può consumare fresco, oppure può essere utilizzato per uso topico. In quest’ultimo caso, preparare una soluzione composta da 40 gocce di olio essenziale di zenzero diluite in 100 ml di olio di mandorle dolci e massaggiare delicatamente, un paio di volte al giorno, sulla parte dolorante.

Conclusioni

I rimedi sopra citati ed i comportamenti da adottare per prevenire e combattere l’infiammazione reumatica possono essere di grande efficacia nel caso in cui la patologia non abbia assunto un carattere cronico e degenerativo. Prima di adottare delle cure fai da te contro qualsiasi tipo di patologia, compresa quella reumatica, è opportuno chiedere il parere al proprio medico curante, anche per escludere possibili interazioni con eventuali farmaci in uso o complicazioni di tipo allergico.