Gastrite

cause, sintomi e rimedi naturali

La gastrite è un disturbo che colpisce molte persone senza distinzione di sesso e di età, per un periodo più o meno lungo; le cause possono essere le più svariate: stress, alimentazione scorretta, abuso di alcolici o di fumo, assunzione prolungata di farmaci, oppure può essere dovuta ad un’infezione batterica come per esempio l’Helycobacter pylori.

La gastrite può definirsi acuta o cronica in base alla durata della manifestazione sintomatologica; quella acuta si risolve in un breve periodo, mentre quella cronica ha una durata più o meno lunga.

La diagnosi di una gastrite deve essere effettuata esclusivamente dal medico curante o dallo specialista, sia per l’individuazione della causa, sia per intraprendere la cura più adatta che solitamente è di tipo farmacologico.

Molto importante è consultare il proprio medico qualora si adottassero dei rimedi naturali contro la gastrite in concomitanza con l’assunzione di farmaci, in quanto alcuni principi attivi derivanti dalla piante possono interagire con quelli dei medicinali, potenziandone o annullandone gli effetti.

Sintomi della gastrite

La gastrite è un’infezione a carico della mucosa gastrica e si manifesta con una sintomatologia piuttosto dolorosa.

Tra i sintomi della gastrite si possono avvertire dei dolori o bruciori allo stomaco, oppure sensazione di gonfiore e pesantezza, nausea e vomito.

Dieta e rimedi naturali contro la gastrite

Come già menzionato in precedenza è bene individuare la possibile causa della gastrite che, nel caso di manifestazione acuta del disturbo, può essere dovuta allo stress, ad una scorretta alimentazione, all’eccesso di alcolici o di fumo o ad un uso prolungato di alcuni farmaci.

Per quanto riguarda l’alimentazione non esiste una dieta specifica contro la gastrite, ma è utile adottare dei semplici accorgimenti:

  • Mangiare lentamente e masticare bene il cibo; in bocca avviene una “predigestione” ad opera degli enzimi della saliva e di conseguenza verrà prodotto meno acido cloridrico da parte dello stomaco per la digestione.
  • Mangiare ad orari regolari consumando 5 pasti al giorno: prima colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, spuntino di metà pomeriggio e cena; non abbuffarsi troppo per favorire una digestione più veloce con minor produzione di acido.
  • Aspettare almeno tre ore prima di coricarsi dopo la cena.
  • Evitare l’assunzione dei cibi cosiddetti “pesanti” che sono più difficili a digerire e comportano una sovrapproduzione di acido causando un eccessivo e prolungato abbassamento del pH dello stomaco. Questi cibi sono: il latte ed i latticini, i cibi confezionati (compresi i preparati per brodo, biscotti, merendine, patatine, ecc.) e gli alimenti ricchi di grassi (salumi, fritti, ecc.). Altri cibi che possono rivelarsi irritanti per la mucosa gastrica o che favoriscono un’inutile secrezione di acido sono:  il caffè, le bibite gassate, gli alcolici, le bevande e i cibi troppo caldi, l’eccesso di spezie ed il cioccolato.
  • La cottura dei cibi deve essere semplice e senza troppi condimenti.

I rimedi naturali contro la gastrite hanno lo scopo di proteggere la mucosa gastrica e/o neutralizzare il pH dello stomaco per favorire il naturale processo di guarigione.

Vediamo dunque quali sono i più efficaci:

Aloe Vera: il succo d’Aloe è da sempre considerato una bevanda “miracolosa” perché disintossicante, depurativa e dalle mille proprietà benefiche, tra le quali spicca una notevole capacità gastroprotettiva, in grado di riequilibrare il pH, favorendo anche il risanamento di alcune lesioni gastroenteriche. Si consiglia di assumere 25 ml di succo d’Aloe puro 15 minuti prima dei pasti.

Infusi di malva, camomilla o melissa: sono tra i rimedi naturali più utilizzati contro i disturbi causati dalla gastrite, hanno un’azione calmante e antispasmodica, possono aiutare la digestione e regolare la produzione dei succhi gastrici; si consiglia l’assunzione di una tazza subito dopo i pasti. Queste tisane sono facilmente reperibili in erboristeria.

Argilla verde ventilata: ha effetto tampone sul pH, di conseguenza favorisce il risanamento della mucosa gastrica; preparazione: mescolare un cucchiaino di argilla verde ventilata in un bicchiere d’acqua tiepida, lasciare sedimentare per 10 minuti e bere la parte liquida preferibilmente al mattino a digiuno.

Zenzero: ha azione preventiva nei confronti della gastrite per le sue proprietà digestive e protettive nei confronti della mucosa gastrica; assumere un pezzettino di zenzero fresco prima dei pasti.