Endorfine: stimolazione e sport

Le endorfine sono sostanze prodotte dal cervello che hanno proprietà analgesiche ed eccitanti analoghe a quelle della morfina e degli oppiacei. La denominazione endorfina significa infatti ”morfina endogena”.

Queste sostanze sono i neurotrasmettitori del buonumore, aiutano a superare stress, dolore fisico e portano ad un senso di benessere ed appagamento.

Le endorfine sono coinvolte in numerosi processi fisiologici: aumentano la tolleranza al dolore ed a qualsiasi tipo di stress psico-fisico, intervengono nella regolazione della temperatura corporea, dell’umore, del ciclo mestruale, della secrezione ormonale, del sonno, del senso di fame e dell’attività gastrointestinale.

Endorfine e sport

Lo sport è in assoluto l’attività che stimola il maggior rilascio di endorfine, con aumenti della concentrazione plasmatica che possono raggiungere il 500%. Per questo motivo dopo circa 30 minuti di attività sportiva continuativa e dopo il termine della stessa si prova una sensazione di benessere ed appagamento psico-fisico.

Sono gli sport di resistenza quelli che favoriscono il rilascio di tali sostanze: bicicletta, corsa, nuoto, aerobica, sci da fondo, ecc.; tra gli sport di forza invece c’è il bodybuilding.

Le endorfine durante lo sforzo aiutano a sopportare la sensazione di fatica ed aumentano il senso di forza, portando euforia ed estasi.

Questa sensazione di benessere può generare una certa “dipendenza da endorfine”, dipendenza non certo fisica, visto che le endorfine vengono eliminate rapidamente, ma psicologica.

Endorfine e bodybuilding

Come anche negli altri sport, anche nel bodybuilding le endorfine aiutano ad innalzare la soglia del dolore e quindi permettono di aumentare la resistenza durante l’allenamento con i pesi. Non solo, sembra addirittura che l’aumento della concentrazione plasmatica di endorfine promuova il rilascio di GH, l’ormone della crescita, favorendo l’ipertrofia dei muscoli.

Altri fattori di rilascio di endorfine

Ridere, emozionarsi, i massaggi, l’agopuntura, ma anche fare l’amore sono situazioni che aumentano il rilascio di endorfine, così come anche alcuni alimenti, tra questi, due in modo particolare: il cioccolato ed il peperoncino (ne stimola il rilascio per far fronte al senso di dolore provocato dalla piccantezza).