Cellulite: cause, prevenzione e rimedi

La cellulite è un inestetismo causato da un problema microcircolatorio dovuto alla perdita di elasticità dei vasi sanguigni che si sfiancano lasciando fuoriuscire del plasma, il quale andrà ad occupare gli spazi intracellulari delle cellule adipose, ostacolando la microcircolazione, quindi lo scambio di ossigeno e l'allontanamento delle tossine da parte dei capillari. Di conseguenza le cellule adipose raggruppate su se stesse danno luogo alla buccia d'arancia.

Quali sono le principali cause della comparsa della cellulite:

  • la predisposizione genetica
  • lo squilibrio ormonale
  • la gravidanza
  • lo star troppo in piedi
  • la sedentarietà
  • il fumo
  • il sovrappeso
  • l’alimentazione scorretta
  • lo stress

 

Prevenire e curare la cellulite:    

l’attività fisica e l’alimentazione hanno un ruolo fondamentale nella prevenzione e nel rimedio della cellulite. In caso di cellulite lieve sarà sufficiente avere uno stile di vita e seguire un’alimentazione corretta, nonché svolgere dell’attività fisica

Attività fisica contro la cellulite:

l'attività fisica deve avere il compito di migliorare la funzionalità ed il benessere del nostro organismo, tonificando la muscolatura e migliorando la circolazione sanguigna; essa deve essere svolta per almeno mezz’ora e per almeno tre volte in settimana, ma non troppo intensamente in quanto la formazione eccessiva di acido lattico può essere controproducente. Questa tossina va infatti ad ostacolare lo scambio di ossigeno tra le cellule per opera dei capillari. Si sconsiglia di praticare la corsa veloce in quanto, un continuo impatto violento sul terreno, può provocare la rottura delle cellule adipose di cosce e glutei portando a lungo andare al peggioramento della sintomatologia. È preferibile quindi praticare una camminata a ritmo sostenuto o una corsa lenta. Anche le troppe ore in bicicletta possono essere controproducenti per il fatto che stando troppo tempo seduti nella stessa posizione si ostacola la microcircolazione nella zona dei glutei. Altri sport consigliati sono: il nuoto, l’acquagym ed esercizi a corpo libero e con pesi leggeri per tonificare i muscoli.

Alimentazione per combattere la cellulite:

Consumare frutta e verdura, soprattutto quella ricca di Vitamina C per le sue proprietà antiossidanti e protettrici dei vasi sanguigni, nonché per il suo effetto drenante. Sono particolarmente ricchi di Vitamina C: kiwi, agrumi, fragole, frutti di bosco, mele, pere, prugne, ciliegie, ananas, meloni, pomodori, verdura a foglia verde, peperoni e comunque la maggior parte della frutta e della verdura fresca. Si consiglia di bere almeno un litro e mezzo d’acqua al giorno; essa svolge un'importante funzione di depurazione dell’organismo.
Consumare cibi ricchi di potassio poiché, questo elemento, favorisce lo smaltimento della ritenzione idrica. Esso si trova principalmente nella frutta secca, negli ortaggi a foglia verde, nei pomodori, nelle banane e nelle albicocche.
Consumare cibi ricchi di proteine, ma poveri in grassi (limitando quindi il consumo di carni e formaggi, in quanto ricchi di grassi saturi). Le proteine costituiscono il tessuto muscolare ed i muscoli traggono energia anche dai grassi. Preferire la carne bianca ed il pesce, quest’ultimo è un’ottima fonte di acidi grassi Omega-3, che sono degli antinfiammatori naturali.
Consumare molte fibre; esse ostacolano l’assorbimento dei grassi e favoriscono l’allontanamento delle tossine; ne sono ricchi i cereali integrali ed i legumi.
Evitare gli insaccati ed i cibi fritti; limitare il consumo di carboidrati, dolci ed alcol. L’assunzione di sodio è una delle cause principali dell’insorgenza della cellulite in quanto è uno dei principali responsabili della ritenzione idrica ed irrigidisce i vasi sanguigni, ostacolando la microcircolazione. Il sodio è presente nel sale da cucina ed in grande quantità negli insaccati in qualità di conservante e nei formaggi.