Come difendersi dal caldo estivo

come difendersi caldo estivo, rimedi caldoIl grande caldo non è solo una condizione climatica che provoca disagio e fa passare delle notti insonni, ma può essere pericoloso perché può portare al colpo di calore, una condizione clinica particolarmente grave, talvolta fatale, in cui l’organismo si trova incapace di abbassare la temperatura corporea attraverso il proprio sistema di termoregolazione.

Le persone più a rischio sono i bambini, gli anziani, i malati, in quanto soggetti più deboli, ed i lavoratori particolarmente esposti al calore o operanti in ambienti esterni, sotto il sole cocente delle ore più calde delle giornate estive.

Consigli, regole e rimedi contro il caldo estivo

Difendersi dal caldo, in determinate situazioni, è più difficile che ripararsi dal freddo, ma seguendo determinati consigli è possibile soffrirlo di meno.

Vediamo quindi quali accorgimenti adottare.

1. Non uscire nelle ore più calde della giornata, indicativamente tra le ore 12 e le 17, se non strettamente necessario.

2. Bere molta acqua: questa non deve essere né troppo calda, né troppo fredda (in quest’ultimo caso per evitare possibili congestioni). Bevendo frequentemente si idrata l’organismo e si abbassa la temperatura corporea. In alcune condizioni di salute bere troppa acqua potrebbe essere controindicato.

3. Consumare pasti leggeri: limitare l’assunzione di carboidrati e grassi, preferendo frutta e verdura fresche, che sono ricche d’acqua e facilmente digeribili.

4. Limitare l’utilizzo del forno o dei fornelli in cucina per non surriscaldare ulteriormente l’ambiente domestico, preferendo cibi freschi o di rapida cottura.

5. Indossare abiti leggeri in fibre naturali come il cotone ed il lino che lasciano traspirare la pelle e permettono l’allontanamento del calore. Evitare quindi vestiti in fibre sintetiche o troppo aderenti. Proteggere il capo con un cappello in caso di esposizione al sole.

6. Limitare il consumo di alcolici, caffè e bibite gassate: l’alcol tende ad aumentare la temperatura corporea, mentre il caffè e le bibite gassate favoriscono la diuresi e quindi la disidratazione, diminuendo la capacità di termoregolazione da parte dell’organismo.

7. Non praticare attività fisica durante le ore più calde della giornata.

8. Fare frequenti docce fresche per ridurre la temperatura corporea.

9. Cercare di mantenere l’ambiente domestico il più fresco possibile. Tenere chiuse le finestre durante il giorno e schermare con tende, persiane o veneziane, soprattutto quelle esposte a sud ed a ovest. Arieggiare durante le ore più fresche della giornata.

10. Servirsi di un condizionatore o di un ventilatore, ma senza esagerare; l’aria condizionata deve essere utilizzata con moderazione, abbassando di pochi gradi la temperatura rispetto a quella esterna onde evitare malanni di salute. Il ventilatore può servire solamente se la temperatura non è eccessivamente elevata (al di sopra dei 32 gradi centigradi) e non deve essere indirizzato direttamente sul corpo in quanto si aumenterebbe la disidratazione.

11. Cercare di mantenere basso il tasso di umidità all’interno dell’abitazione. L’umidità aumenta la percezione del calore. In questo caso può essere utile utilizzare un deumidificatore; anche il condizionatore deumidifica l’aria.

12. Se si ha la possibilità, passare un po’ di tempo in luoghi climatizzati, come i centri commerciali, per ridurre i tempi d’esposizione al caldo eccessivo.

13. In casa utilizzare lampadine a LED: rispetto alle lampade ad incandescenza, fanno risparmiare corrente elettrica ed emettono pochissimo calore.

14. Se non strettamente necessario, non accendere gli elettrodomestici durante le ore più calde della giornata, poiché emettono calore; stesso discorso vale per la televisione ed il computer.